Autore: <span class="vcard">Massimo Granieri</span>


Bíblia e rock: O grito a Deus

gennaio 7, 2019

gennaio 7, 2019

«Boa escuta!» É um desejo singular aquele que Massimo Granieri e Luca Miele dirigem aos leitores. Um convite a escutar...

Il vangelo secondo Bruce Springsteen

dicembre 17, 2018

dicembre 17, 2018

Quel che si ostenta qui è una “qualità” della scrittura di Springsteen. Muoversi, senza rotture, con disinvoltura, tra i campi...

Una playlist per Papa Francesco

dicembre 17, 2018

dicembre 17, 2018

Per gioco ho scovato brani dal mio archivio personale per metterli in parallelo con alcuni temi discussi dal Papa nel suo...

Parlare dell’esperienza religiosa ai nostri contemporanei, in che modo?

dicembre 17, 2018

dicembre 17, 2018

Un interrogativo ricorrente negli ultimi anni è quello sul linguaggio religioso. Come parlare dell’esperienza religiosa in modo da renderla rilevante...

Portare un libro allo stadio è un atto rivoluzionario

dicembre 14, 2018

dicembre 14, 2018

Introdurre dei libri allo stadio potrebbe essere pericoloso, o forse un atto rivoluzionario… fermato a un controllo, mio fratello Christian...

In principio era Patti Smith

dicembre 14, 2018

dicembre 14, 2018

Patti Smith apparve in autogrill come la Vergine Maria ai pastorelli di Fatima. La comprai in una stazione di servizio...

La teologia del Padre: Bruce Springsteen

dicembre 14, 2018

dicembre 14, 2018

È l’abbozzo di una teologia: una teologia del Padre o della sua assenza. Perché tra padre terreno e padre celeste...

Il gospel delle donne perdenti: Janis Joplin e Cat Power

dicembre 14, 2018

dicembre 14, 2018

Donne ingannate e poi abbandonate, colombe tra le fauci di serpeenti velenosi, ridotte a involucri senz’anima e rivestiti di carne…...

L’abisso di Tom Waits

dicembre 14, 2018

dicembre 14, 2018

Il mondo, cantato da Waits, ora è orfano di Dio, ora è il suo giocattolo, ora è alla mercé del...